Giuseppe Uncini

Giuseppe Uncini nasce a Fabriano, in provincia di Ancona, nel 1929. Appena ventenne si trasferisce a Roma, presso lo studio di Edgardo Mannucci, in una stanza che Burri aveva da poco lasciato. A Roma conosce alcuni dei maggiori artisti contemporanei internazionali e nel '55 partecipa alla VII Quadriennale d'Arte presso il Palazzo delle Esposizioni. Nel 1962 è tra i fondatori del Gruppo Uno, insieme a Biggi, Carrino, Frascà, Pace e Santoro. Molte le mostre personali e collettive di questo periodo in diverse città italiane. Nel 1984 ha una sala personale alla Biennale di Venezia. Nel 1999 espone al PS1 di New York in Minimalia. Nel 2001 partecipa alla mostra" La scultura italiana del XX secolo" a cura di Maurizio Calvesi, esposta in cinque musei del Giappone. L'anno seguente partecipa alla collettiva "Ipotesi di collezione", allestita nelle sale del MACRO a Roma. Muore a Trevi (PG) nel 2008. Celebre per le sue opere in ferro e cemento, aveva dichiarato: "Chi fa arte deve riflettere a fondo sui materiali che usa, per poter esprimere un significato reale”.

Opere di Giuseppe Uncini

  • venduta
    collage su cartoncino
    11,5x17cm
    2001
    Rivalutazione dell'artista: +283%
  • tecnica mista su cartone
    102x72cm
    2004
    Rivalutazione dell'artista: +283%