Mirella Bentivoglio

Nata a Klagenfurt, in Austria, nel 1922, ha vissuto e lavorato a Roma, dove è morta nel 2017. Autrice, fin dalla prima giovinezza, di libri di poesie in italiano ed inglese a partire dal 1965 si orienta verso una vivacissima sperimentazione di uso congiunto di linguaggio verbale e immagine, legandosi ai movimenti poetico-visivi delle neo-avanguardie artistiche internazionali della seconda metà del XX secolo e divenendone una protagonista. Espone più volte al National Museum of Women in the Arts di Washington: noto infatti è il suo impegno in ambito femminile, e l’unica rassegna storica di sole donne alla Biennale di Venezia del 1978 è da lei curata. Numerosissime, in Italia e all’estero, le collettive al femminile che promuove e introduce tra cui quella dedicata alle artiste del Futurismo italiano. Ha partecipato a oltre ottocento mostre collettive in Musei, Università, Gallerie, Centri culturali, in Europa, America del Nord e del Sud, Medio ed Estremo Oriente, Australia.

Opere di Mirella Bentivoglio

  • libro-oggetto, carte di manifesti strappati e collage di reperti di strada, in copertina racchiusa in rete di ferro
    20x40cm
    1985
    Il coefficiente di rivalutazione è un indice mutuato da Artprice che si riferisce alla percentuale di aumento dei prezzi medi di un artista calcolato negli ultimi 15 anni.
    Rivalutazione dell'artista: +101%
  • crosta d'asfalto e tappino schiacciato
    18x12cm
    1995 ca
    Il coefficiente di rivalutazione è un indice mutuato da Artprice che si riferisce alla percentuale di aumento dei prezzi medi di un artista calcolato negli ultimi 15 anni.
    Rivalutazione dell'artista: +101%