Fulvio Pellegrini: la bussola del collezionista – I musei italiani nel 2015

Il 2015 è stato un anno eccezionale per i musei italiani.

Da anni non si vedeva un interesse così marcato ed un afflusso di così tanti visitatori: ben 43 milioni di persone hanno visitato i grandi musei con incassi rilevanti per 155 milioni di euro.

Si tratta di un risultato straordinario, che si colloca al primo posto di sempre, in controtendenza anche rispetto ai principali paesi europei, nostri competitors.

I numeri di questa crescita sono esplicativi: + 6% i visitatori per circa 2,5 milioni in più rispetto al 2014, che già evidenziava un trend positivo rispetto al passato e con un +14% per quanto riguarda gli incassi, ammontanti a 20 milioni di euro in più, considerando anche i 900 mila ingressi gratuiti.

Gli incassi maggiori si sono avuti nel Lazio con 63 milioni di euro, segue la Campania con 35 milioni e la Toscana con 30 milioni di euro.

Per quanto riguarda i visitatori sul podio si colloca il Lazio, con Roma che la fa da padrona, con 20 milioni di visitatori, seguono Campania e Toscana con 7 milioni. Più indietro si piazzano Piemonte, Lombardia e Friuli.

Le percentuali maggiori di crescita le ha registrate il Piemonte, ma anche le regioni meridionali hanno visto importanti afflussi quali Basilicata, Puglia e Campania, a dimostrazione che il fenomeno ha interessato tutta la penisola.

I DIECI LUOGHI DELLA CULTURA PIU’ VISITATI

MUSEO

N. VISITATORI

% IN PIU’

NUMERO

COLOSSEO

6,5 milioni

+6%

+369 mila

POMPEI

2,9 milioni

+12%

+312 mila

UFFIZI

2,0 milioni

+2%

+36 mila

ACCADEMIA FIRENZE

1,4 milioni

+6%

+80 mila

CASTEL SANT’ANGELO

1 milione

+3%

+26 mila

MUSEO BOBOLI

863 mila

+5%

+40 mila

MUSEO EGIZIO

757 mila

+33%

+190 mila

VENARIA

555 mila

+6,5%

+39 mila

GALLERIA BORGHESE

506 mila

+1%

+5 mila

REGGIA CASERTA

497 mila

+16%

+69 mila

Altri luoghi visitatissimi son stati Villa D’Este di Firenze, il Cenacolo Vinciano di Milano, il Museo Archeologico di Napoli, il Museo Nazionale Romano, gli scavi di Ostia, Paestum, che hanno segnalato presenze tra i 400 mila e i 300 mila visitatori all’anno.

Tra i musei con ingresso gratuito primeggia il Pantheon, che è stato visitato da un milione di visitatori in più rispetto al 2014, segue il Parco di Capodimonte e il Castello di Miramare di Trieste.

Da segnalare l’enorme successo dell’iniziativa #Domenica al Museo, sostenuta dal ministro della cultura e pubblica istruzione Franceschini, con la quale sono stati aperti gratuitamente, ogni prima domenica del mese, musei, gallerie, scavi e parchi dello stato ai cittadini.

L’iniziativa in essere dal 1 luglio 2014 ha visto la partecipazione di 5 milioni di persone, di cui 3,5 milioni nel solo 2015.

Si calcola che anche quest’anno le presenze sfioreranno i 4 milioni.

Qualche miglioria, una ritrovata attenzione normativa, maggiore efficienza e spazi aperti anche di domenica sono alla base di questo rinnovato entusiasmo per l’arte ed il patrimonio culturale nazionale.

Nonostante la crisi economica mondiale l’arte rappresenta un mercato sempre più d’interesse non solo a livello culturale ma anche un’opportunità di sviluppo finanziario per rilanciare il nostro paese.

  • Arteinvestimenti è un marchio di STILL S.r.l., società unipersonale
    C.F./P.IVA: 03137110981 | Capitale sociale: € 300.000 i.v.
    Sede legale: Viale Monte Santo, 4, 20124 Milano
    Sede operativa: via Giuseppe di Vittorio 307/23 -
    20099 Sesto S.G (MI)
    Telefono: (+39) 02.24862418 | Fax: (+39) 02.56563573

    NOTE LEGALI e DIRITTO DI RECESSO