Giosetta Fioroni

Giosetta Fioroni nasce a Roma nel 1932. Nasce nel mondo dell'arte grazie ai genitori: il padre scultore e la padre pittrice. In più è si da giovane allieva di Toti Scialoja. Dopo il periodo parigino, è invitata a partecipare alla Quadriennale di Roma del 1955 e alla XXVIII Biennale di Venezia. E' molto vicina alla Galleria La Tartaruga di Plinio De Martiis a Roma, dove conosce e lavora con artisti del calibro di Cy Twombly, De Kooning, Rauschenberg. Giosetta Fioroni è stata membra della così detta Scuola di Piazza del Popolo insieme a Mario Schifano, Franco Angeli e Tano Festa con i quali espone alla Biennale di Venezia del 1964 sotto la guida di Maurizio Calvesi. Proprio in quell'anno diventa la compagna dello scrittore Goffredo Parise. Dal 1969 si avvicina al mondo della fiaba e della leggenda: tele, scatole e teatrini aprono al mondo della memoria personale e collettiva. Nel 1990 l'Istituto Nazionale della Grafica di Roma allestisce una antologica con i suoi lavori su carta. Alla Biennale di Venezia del 1993 è presente con una sala personale e nello stesso anno inizia a lavorare con la ceramica.