Piero Guccione

  Piero Guccione è nasce a Scicli, in provincia di Ragusa, il 5 maggio 1935. Studia all'Istituto d'Arte di Catania e all'Accademia di Belle Arti di Roma, dove si trasferisce nell'ottobre del 1954, frequentando i pittori Neorealisti Attardi e Vespignani. Dal 1958 al 1969 ha partecipato alle missioni paletnologiche nel Sahara libico, con l'équipe dell'archeologo Fabrizio Mori, per il rilevamento di pitture rupestri. Nel 1961, su richiesta dell'American Federation of Art, ha organizzato una mostra di tali pitture alla Columbia University di New York, successivamente ospitata nelle maggiori università americane.   La sua prima mostra personale ha luogo a Roma, alla Galleria Elmo, nel 1960. Dal 1962 al 1964 fa parte del gruppo "Il pro e il contro", con i pittori Attardi, Calabria, Ferroni, Farulli, Guerreschi, Gianquinto, Vespignani e i critici d'arte Del Guercio, Micacchi e Morosini. Tale gruppo ha rappresentato un punto di riferimento per la pittura realista di quegli anni.   Dal 1966 al 1969 partecipa alla Biennale di Parigi ed è assistente di Renato Guttuso alla cattedra di pittura dell'Accademia di Belle Arti di Roma. Ha insegnato all'Accademia di Belle Arti e al I Liceo Artistico di Roma. Sue opere grafiche figurano nella collezione permanente del Museo. Ha partecipato alla X e alla XII edizione della Quadriennale (1972 e 1992). E' stato invitato a diverse edizioni della Biennale di Venezia. (1966, 1972, 1978, 1982, 1988); la Biennale del 1988 gli ha dedicato una sala personale nel Padiglione Italiano. E' finalista del premio "Artista dell'anno" a Napoli con Burri e Schifano, promosso da 120 critici d'arte italiani. Nel 1999 si tiene una mostra antologica di "Opere recenti" a Palazzo Reale di Milano. Nello stesso anno riceve dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il Premio Speciale per la Cultura con Riccardo Muti e Rita Levi Montalcini. Del 2001 la riedizione dell'opera di Galileo Galilei "Discorsi intorno alla nuove scienze" con prefazione di S.S. Papa Giovanni Paolo II illustrato da dieci incisioni di Piero Guccione. Dello stesso anno la personale a cura di Maurizio Calvesi "Piero Guccione opere 1962-2000", organizzata a Palazzo Ziino dal Comune di Palermo. Da anni collaborano con lui artisti di quello che alcuni chiamano il "Gruppo di Scicli": Sonia Alvarez, Franco Sarnari, Carmelo Candiano, Franco Polizzi, Mimmo Fiorilla, Mimmo Puzzo, solo per citarne alcuni.