Luca Macchiavelli

piace a 17 persone
Dopo essersi diplomato al Liceo Artistico di Milano prosegue gli studi presso l'Accademia delle Belle Arti di Brera seguendo corsi di Pittura e Scenografia. Si trasferisce a New York dove, dopo aver fatto per vivere lavori di ogni genere , riesce ad approdare con la prima personale fi fotografie in bianco e nero al Caffè Giotto, ritrovo di musicisti e artisti tra Little Italy e China Town. Rientrato dopo un paio di anni in Italia si trasferisce nella bergamasca per seguire un gruppo di restauratori e si specializza in fotografia per la Sovrintendenza delle Belle Arti della Lombardia. E' un amante della musica Jazz, del Rock progressivo inglese e del grande maestro Frank Zappa di cui è un appassionato collezionista. Da qui nascono una serie di elaborazioni pittoriche su ritratti di musicisti con carta, matite e vari tipi di colle e colori, poi si è dedicato totalmente alla tecnica digitale. Si diletta a scrivere saggi su viaggi e cultura. E' anche un compositore di musica elettronica e concettuale con il nome d'arte Guru Jee. "Il concetto del mio lavoro è quello di partire da suoni normali (sitar, basso, chitarra acustica, chitarra elettrica) elaborarli facendoli diventare via via sempre più non suoni, noise rumors, fino a quando assomigliano praticamente a "disturbi radio", esternandone l'intenzionalità distruttiva. Nel corso di questa azione/operazione però altre strutture emergono, si formano o scompaiono. Qualcuna riesce anche a farsi largo e prendere forma esistenziale, come accade spesso nella parte finale dei brani. Ne restano brani pieni di spettri e di presagi, fantasmi di un passato/futuro dove io visualizzo rovine su cui costruire qualcosa." Sembra una ricerca che parte dal nulla, sicuramente non dal bel suono e dalle belle armonie ma dalla manipolazione del rumore come ricerca sonora inserendo comunque suoni tradizionali e ritmi normali. Un lavoro di pura di ricerca sonora! Ma credo che tra una trentina d'anni lo troverete melodico."  Come diceva John Cage, tutto, prima o poi, è destinato a diventare melodico. Lavora presso case editrici e studi pubblicitari ma mai abbandonando il suo  lavoro di artista. Ha pubblicato saggi su vari argomenti dalla psicologia alla matematica  e continua il suo lavoro di ricercatore sul suono e nella pittura digitale.

Intervista video

  • Mostre di Luca Macchiavelli

    Art Studio - Milano 1999
     
    Cafè Giotto NEW YORK - 2003
     
    Centro Cultural Recoleta - Buenos Aires 2005
     
    Morata Art Gallery - Buenos Aires 2007
     
    PRIMETIME - New York 2012
     
    Art of Living Center  - New Delhi 2013  (L’ INDIA E LA MIA SECONDA PATRIA VIVO LI 2 MESI L ANNO)
     
    Los Dirigentes Factoria de Arte - Santiago Chile 2014 
     
    Segrate Milano Biblioteca Civica in Marzo 2016
  • Testi Critici su Luca Macchiavelli

    Oggi e forse da sempre, vivere una realtà diversa richiede un po’ di fantasia, qualche accessorio, una bella dose di determinazione e anche una certa pratica conquistata a suon di tentativi e sperimentazioni. Tutte qualità delle quale sembra essere ben provvisto Luca Macchiavelli e il suo alter ego Guru Jee, il musicista sperimentale che per chi viaggia on line e nella comunità facebook conosce. Lui è sempre pronto a mettere in scena, fotografare e ovviamente manipolare la realtà quel che basta per rendere una foto, una immagine, un viaggio, una locandina di un film una cosa unica, particolare ricca di richiami onirici, fantastici traendo frutto della sua conoscenza acquisita negli anni frequantando scuole d’arte, musei, concerti e sale cinematografiche. Il nostro amico potrebbe abitare tranquillamente in una dimensione “alternativa” dove troverete tutta la magia che può contenere un tratto, una saturazione, una manipolazione del colore o una semplice rivisitazione di un personaggio, il mistero che può scatenare un ombra o un semplice ritaglio di giornale e le sue avventure possono essere gustare sorseggiando una tazza di caffè usando il vostro tablet... ma stampate le opere acquisiscono un valore artistico di gran valore immagignifico e surreale.LORENZO BUSNARI, MUSICISTA NEL 2013 

     

    Sento un' artista alla ricerca di una identità psico fisica. Nessuno stratagemma mentale. Pura finzione o inganno infantile. Andrei oltre a vedere chi è Luca Macchiavelli. Un Uomo, un Artista, un Pittore, Un Musicista. Raccolgo i pensieri e sento la voce del cuore. Uno dei pochi capace di farti sussultare dagli schemi stabiliti. Non è trasgressione la Sua ma purezza di contenuto e di forme di Libera espressione. Il Suo passato non lo conosco. Vivo il Suo" qui ed ora". Magnifico vederlo muoversi tra tastiere e colori. Una moda shock, divertente e colorista. Con infinita luce. CRISTINA DE CESARE, PITTRICE NEL 2015


     

    Macchiavelli, mi complimento per la sua interessante e profonda ricerca. Non ho oggi il tempo di visionare i video. Mi sono limitata alle opere pittoriche. Indubbiamente interessanti. Persona attenta al mondo della comunicazione, non poteva che raccontare il nostro oggi, sempre più pervaso da un immaginario collettivo legato alla pregnanza che i mass media hanno da tempo conquistato nella società di cui siamo parte. Mi piace il suo personale modo di accostare i vari codici comunicativi e di affollarli, avvicinarli in immagini che in un attimo ci parlano della cultura pop da cui, volenti o nolenti, siamo corcondati. Elegantemente Lei ha però saputo creare un proprio modo di raccontare il mondo che lo affascina e che è oggetto dei suoi studi.Cristina Palmieri Arte 2016