Emilio Tadini

Emilio Tadini (Milano, 1927 – Milano, 25 settembre 2002) è stato un pittore, scultore e poeta italiano. Laureato in lettere, è stato presidente dell'Accademia di Belle Arti di Brera dal 1997 al 2000. Ha iniziato la sua attività letteraria sulla rivista Politecnico di Elio Vittorini nel 1947, pubblicando saggi, romanzi, poesie e monologhi. Ha esposto le sue prime opere negli anni sessanta ed è stato invitato alla Biennale di Venezia nel '78 e '82. Nel 2001 si è tenuta una sua retrospettiva a Milano. È stato critico d'arte e letteratura per il Corriere della sera. Si spegne a Milano il 25 settembre 2002 all'età di 75 anni. Ha detto di lui Umberto Eco: "uno scrittore che dipinge, un pittore che scrive". Opere dell'artista:Le scarpe del conte Giulio (1999), matita e acrilico su cartoncino Il ballo dei filosofi (1995) Nel 1997 ha realizzato il drappellone per il Palio di luglio, vinto dalla Giraffa Nel 2000 ha realizzato un grande mosaico per la sede di Radio Popolare.

Opere di Emilio Tadini

  • olio su tavola
    35x44,5cm
    1964
    Il coefficiente di rivalutazione è un indice mutuato da Artprice che si riferisce alla percentuale di aumento dei prezzi medi di un artista calcolato negli ultimi 15 anni.
    Rivalutazione dell'artista: --6%