Georges Braque

Georges Braque, pittore e scultore francese, è insieme al celebre Picasso l'artista che diede inizio al movimento cubista. Nasce il 13 maggio del 1882 ad Argenteuil in una famiglia di artisti. Si iscrive all'Ecole Supérieure d'Art della città di Le Havre ma nel 1899 lascia il liceo e lavora come apprendista dal padre (che si occupa di pittura) e poi da un amico decoratore. L'anno seguente si trasferisce a Parigi per proseguire il proprio apprendistato presso un altro decoratore. Dopo avere prestato servizio militare decide di dedicarsi completamente alla pittura. Nel 1905  entra a far parte del movimento dei Fauves e come tutti gli altri componenti del movimento, anche Braque, si allontana dalla visione naturalistica per avvicinarsi alla libertà compositiva e alla violenza del colore: colori puri e intensi, ma tendenti all’accordo, scomposizione in macchie cromatiche quasi neo-impressionistiche. Nel 1915, Braque, richiamato al fronte, resta gravemente ferito tanto da subire la trapanazione cranica. Quando dopo lunga interruzione, torna alla pittura, George Braque si sente lontano dall’evoluzione percorsa da Picasso e affronta la tematica delle nature morte, sviluppando composizioni più equilibrate, più serene che del cubismo conservano la simultaneità dei punti di vista e lo sviluppo degli oggetti su uno stesso piano. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, Braque, sempre operoso e infaticabile stilizzatore di forme, viene considerato una delle più solide costanti dell’arte francese e le sue mostre in Italia e all’estero si moltiplicano. Muore a Parigi nel 1963.

Opere di Georges Braque

  • incisione
    36,6x29,8cm
    1932
    Rivalutazione dell'artista: +150%