Antonio Mancini

Nasce a Roma nel 1850 da genitori umbri. Appena dodicenne viene ammesso all'Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 1870 espone al Salon di Parigi due suoi dipinti riscuotendo  subito successo. Nel 1972 durante un viaggio rimase molto colpito dalla pittura veneziana, dalla quale si ispirò. Dopo aver concluso gli studi si trasferisce a Roma dopo apre un suo studio. Si appassiona alla corrente del Verismo dedicandosi principalmente al ritratto. Nel 1875 si trasferisce per qualche mese a Parigi dove conosce Degas e Manet e diventa amico di Sargent, dal quale viene considerato 'il miglior pittore vivente'. Dopo numerosi viaggi tra Napoli e Parigi si trasferisce definitivamente a Roma nel 1883, dove conosce Aurelia prima sua modella e poi sua compagna di vita. Nel 1920 la Biennale di Venezia gli dedica una mostra personale e nel 1929 viene accolto nell'Accademia d'Italia. Muore a Roma nel 1929

Opere di Antonio Mancini

  • olio su tela
    50x39cm
    1870-78
    Rivalutazione dell'artista: +17%