Mario Ceroli

Mario Ceroli nasce nel 1938 a Castel Frentano (Chieti) e si forma all’Accademia di Belle Arti di Roma, sotto la guida di Leoncillo Leonardi, riproducendo inizialmente sculture di ceramica.   Negli anni sessanta, impressionato dalla Pop art, comincia a lavorare con materiali e forme che caratterizzeranno successivamente le sue creazioni: silhouette di oggetti sagomate in legno, a volte lasciate al loro colore naturale, a volte tracciate a tempera e inchiostro.   Nelle sue sculture, sono frequenti le citazioni da famose opere del passato, come quelle di Leonardo, di cui ha parafrasato con i suoi legni il disegno dell'"Uomo vitruviano” e dell'”Ultima Cena”.   Nel 1966-67 soggiorna a New York esponendo alla Bonino Gallery. Al rientro in Italia espone con il gruppo d'Arte Povera alle mostre del 1967 'Arte Povera e Im Spazio' presentata da Celant alla Bertesca di Genova e 'Fuoco, immagine, acqua, terra' presentata da Boatto e Calvesi all'Attico di Roma. Inizia anche la collaborazione col teatro con la realizzazione di scenografie, al Teatro Stabile di Torino e presso la Scala di Milano.   Nel 2008 la giunta comunale della città di Siena gli ha affidato il compito di dipingere il drappellone per il Palio annuale.  

Opere di Mario Ceroli

  • multiplo in balsa
    70x100cm
    1970
    Il coefficiente di rivalutazione è un indice mutuato da Artprice che si riferisce alla percentuale di aumento dei prezzi medi di un artista calcolato negli ultimi 15 anni.
    Rivalutazione dell'artista: +105%
  • tecnica mista
    100x70cm
    1970
    Il coefficiente di rivalutazione è un indice mutuato da Artprice che si riferisce alla percentuale di aumento dei prezzi medi di un artista calcolato negli ultimi 15 anni.
    Rivalutazione dell'artista: +105%