Mario Tozzi

Mario Tozzi nasce a Fossombrone, in provincia di Pesaro-Urbino, nel 1895. Si dedica fin da giovane alla sua vocazione artistica ed entra all'Accademia di Belle Arti di Bologna nel 1913 dove conosce Morandi e Licini. Si diploma nel 1915. Congedato nel 1919, sposa una giovane francese, Marie Therèse Lemaire, e con lei si stabilisce a Parigi. Qui espone al Salon des Artistes Indépendantes, al Salon d'Automne e al Salon des Tuileries dove viene subito notato dalla critica.  Fa parte del Groupe des Sept (Gruppo dei Sette) con Campigli, de Chirico, de Pisis, Paresce, Savinio e Severini. Gli anni ’30 sono per lui ricchi di affermazioni. È insignito della Legion d’onore dal governo francese. Tornato a Roma nel 1936 si dedica all’affresco. Espone alla Biennale di Venezia nel 1938 e nel 1942. Gli anni ’40 e ’50 costituiscono per lui un lungo periodo di scarso lavoro per problemi di salute Riprende infine ad esporre nel 1958 alla galleria Annunciata a Milano. Nel 1960 si stabilisce a Suna nella casa di famiglia. Muore nel 1979 a Saint-Jean-du-Gard.

Opere di Mario Tozzi

  • venduta
    carboncino su carta
    54,5x37,5cm
    1919
    Rivalutazione dell'artista: +10%