Orfeo Tamburi

Orfeo Tamburi nasce a Jesi nel 1910 dove consegue il diploma presso l’Istituto Tecnico nel 1926. Grazie ad una borsa di studio, si stabilisce a Roma nel 1928 dove si iscrive al Liceo Artistico di via Ripetta e in seguito all’Accademia di Belle Arti dove incontra Ennio Flaiano e Vincenzo Cardarelli. Effettuando un viaggio a Parigi, dove visita musei e gallerie, scopre la pittura di Cèzanne. Dal 1947 risiede a Parigi e compie molti viaggi in Olanda, Belgio, Spagna, Londra, Napoli e Pompei, mantenendo però sempre saldi i contatti con l’ambiente romano. Agli inizi degli anni ’60 compie un importante viaggio in America, come inviato speciale della rivista newyorkese “Fortune” con l’incarico di ritrarre alcune città americane. Nel 1964 dona alla Pinacoteca Civica di Jesi numerosi disegni, guazzi, litografie. Nel 1969 a Jesi fonda il “Premio Città di Jesi - Rosa Papa Tamburi” dedicato alla madre. Nel 1971 riceve la Medaglia d’Oro di Prima Classe al Merito alla Cultura dal Presidente della Repubblica e nel 1975 il Premio Internazionale “Città Eterna” a Roma. Nello stesso anno a Jesi si svolge la prima edizione del “Rosa Papa Tamburi” e l’artista jesino pubblica “Quaderno del pittore”. Muore a Parigi nel 1994.

Opere di Orfeo Tamburi

  • olio su tela preparata
    32,7x23,2cm
    Anni settanta
    Il coefficiente di rivalutazione è un indice mutuato da Artprice che si riferisce alla percentuale di aumento dei prezzi medi di un artista calcolato negli ultimi 15 anni.
    Rivalutazione dell'artista: --10%