Piero Manzoni

Piero Manzoni nasce a Soncino il 13 luglio 1933. Cresce a Milano dove, grazie alla sua famiglia, frequenta sin dalla giovane età l'ambiente artistico milanese e Lucio Fontana in particolare. Manzoni inizia a dipingere nel 1955 e un anno dopo pubblica il manidesto intitolato "Per la scoperta di una zona di immagini". Inoltre è anche firmatario del manifesto "Per una pittura organica" e cofirmatario del "Manifesto contro lo stile" insieme al gruppo Nucleare con il quale espone presso la galleria San Fedele di Milano. Dopo aver messo a punto le "tavole di accertamento" e gli "Achromes" , nel 1959 lascia il gruppo dei Nucleari insieme a Bonalumi e Castellani. Proprio con Enrico Castellani fonda la rivista Azimuth che può godere, tra gli altri, degli scritti di Agnetti e Balestrini e le illustrazioni di Klein, Pomodoro e Dorazio prima, di Rauschenberg, Jasper Johns e Franco Angeli poi. Nel 1959 entra a contatto con il Gruppo Zero e in più progetta le opere d'arte viventi, con tanto di certificato di autenticità: tra queste bizzarre opere d'arte Umberto Eco, Mario Schifano e Marcel Broodthaers. Produce anche 45 corpi d'aria che chiamerà "Fiato d'artista". Nel 196 presenta al centro Azimut quella che è rimasta la performance più famosa della sua storia la Consumazione dell'arte dinamica del pubblico divorare l'arte. Sull'invito: 'Siete invitati il 21 luglio alle 19, a visitare e collaborare direttamente alla consumazione dei lavori di Piero Manzoni'.  Manzoni firma con l'impronta del pollice alcune uova sode (bollite all'inizio della mostra) che vengono distribuite al pubblico e mangiate sul posto. Manzoni continua a lavorare agli "Achrome" e progetta la Base magica: un piedistallo che eleva a status artistico ogni individuo disposto a salirvici sopra.   Durante una serata passata con Franco Angeli, firma la sua scarpa destra e la dichiara opera d'arte, facendo lo stesso con una scarpa di Mario Schifano. Poi inscatola e mette in vendita 90 opere intitolate "Merda d'artista"  da 30 grammi al prezzo di altrettanti grammi d'oro ciascuna.   Un infarto lo stronca a soli 29 anni, a Milano, il 6 febbraio 1963.

Opere di Piero Manzoni

  • venduta
    scultura
    7x7,5cm
    1961
    Rivalutazione dell'artista: +55%
  • venduta
    scultura
    7x7,5cm
    1961
    prezzo
    ArteInvestimenti 300 €
    Rivalutazione dell'artista: +55%
  • venduta
    scultura
    7,5x7,5cm
    1961
    Rivalutazione dell'artista: +55%
  • venduta
    scultura
    7x7,5cm
    1961
    Rivalutazione dell'artista: +55%
  • venduta
    scultura
    7x7,5cm
    1961
    Rivalutazione dell'artista: +55%