Pietro Consagra

Pietro Consagra (Mazara del Vallo 1920 – Milano 2005) è stato uno scultore e scrittore italiano, uno dei più prestigiosi esponenti dell'astrattismo. Compiuti gli studi all'Accademia di belle arti di Palermo, nel 1944 si trasferisce a Roma, dove lavora nello studio di Guttuso, conosce Piero Dorazio, Ugo Attardi, Carla Accardi, Achille Perilli e Turcato e partecipa al Gruppo Forma Uno, in cui veniva teorizzata la lezione dell'astrattismo. Partito da una ricerca sui materiali, Pietro Consagra realizza rilievi scultorei quasi bidimensionali. Nel 1978 è tra i promotori di un importante documento sulla salvaguardia dei centri storici che prese il nome di Carta di Matera. Il Comune, per i suoi meriti, gli conferì la Cittadinanza onoraria. Inoltre Consagra fu insignito della medaglia d'oro come Benemerito della Cultura e dell'Arte dal presidente Carlo Azeglio Ciampi.   Sue opere sono esposte anche alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma e a Palazzo Collicola - Arti visive di Spoleto.

Opere di Pietro Consagra

  • venduta
    olio su tela
    100x120cm
    Rivalutazione dell'artista: +6%